Oggi ne parlano tutti, é morto uno dei più grandi uomini della storia contemporanea.
Dopo oltre 2 settimane di ricovero all’ospedale Sheba di Tel Aviv in seguito ad un’ischemia cerebrale, l’ultimo dei padri fondatori di Israele si é spento all’improvviso.
Domani la salma di Shimon Peres sarà esposta alla Knesset, il parlamento israeliano ed i funerali si svolgeranno venerdì, sono attesi Obama, i Clinton e molti uomini politici da tutto il mondo.


Shimon Peres é sempre stato uno degli uomini politici più amati della storia, e non a torto la storia gli ha sempre riconosciuto il giusto rispetto.
Indipendentemente da un Nobel per la pace o da altri riconoscimenti internazionali.
Al di fuori di quell’alone di stima che si cela sotto le mentite spoglie delle pubbliche relazioni con cui spesso i messaggi ufficiali e di Stato gli attribuivano una gloria paragonabile per molti solo a Nelson Mandela.

Un uomo ha lottato per tutta la vita affinché il vento della pace potesse non smettere mai di soffiare.
Voleva che l’ideologia di pace potesse comandare le menti dei potenti di questo mondo, potesse guidarli verso una razionalità politica più umana.
Oggi si é spento l’uomo, che insieme a pochi altri nel mondo ci ha regalato lezioni di pace dal valore inestimabile.
Ma il vento, quello della pace, non cesserà mai di soffiare.

About The Author

Profile photo of Gennaro Istrici

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar