Register
A password will be e-mailed to you.

Accuse in conferenza stampa dirette ai dirigenti della Juventus che avrebbero con il loro comportamento condizionato l’arbitro ed i suoi assistenti durante l’incontro di Champions.
Ci chiediamo tutti se Pochettino, come accaduto a Torino dove il suo Tottenham poteva essere sotto di 4 reti solo nel primo tempo e lui ha dichiarato di aver dominato la Juve, vede le stesse partite ma in una dimensione parallela che si adegua al suo pensiero e si collega al suo immaginario.
Diventare grandi allenatori significa saper perdere ed accettare sportivamente la sconfitta altrimenti si resta a vita dei numeri due o forse anche dei numeri tre.
Dunque la qualificazione della Juventus é stata regalata dalla terna arbitrale che é stata intimorita dall’atteggiamento dei dirigenti bianconeri? Affermazione pesante e pericolosa.
Perché pedere così non é inglese, non saper accettare la sconfitta non é da Wembley, e la voce di Pochettino stona fortemente nel contesto.
Magari l’allenatore del Tottenham ha un suo termine di paragone che si distanzia e di parecchio dal nostro modo di vedere le stesse partite.
Giustificherebbe il fatto che quando arriva secondo o terzo in Premier incolpa sempre gli altri.
Tutti che rubano, tutti che intimoriscono, tutti che imbrogliano.
Questo non é saper perdere, questo é non saper capire lo sport.
Roba da poco, proprio come le parole di Pochettino.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar