Register
A password will be e-mailed to you.

I numeri lasciano poco spazio alle interpretazioni. Dopo una lunga giornata politica l’Italia si ritrova con un esecutivo di governo ufficializzato e pronto a partire.
Al Senato i votanti erano 324, i favorevoli sono stati 171, i contrari 117 e gli astenuti 25.
Conte e la sua squadra di governo hanno ottenuto la fiducia e possono cominciare a portare avanti il programma promesso attraverso il contratto di governo sottoscritto con la Lega e con il M5S.
Durante la giornata si sono susseguiti molti senatori della vecchia e nuova guardia.
Alcuni fantasmi del passato, alcuni finti esperti di economia che parlano di troika, altri che parlano di opposizione coerente dopo aver messo il paese nelle mani della legge Fornero e di un’obrobrietà unica chiamata il Jobs Act senza dimenticare un paio di veline che hanno preso la parola e sono riuscite a leggere più di un foglio di fila scritto dal loro padrone.
Il cambiamento spaventa chi lo sta portando avanti, pensate un pò come possono essere terrorizzati coloro che nel cambiamento vedono la fine di un’era politica che ha permesso loro di riempire la pancia ed il conto in banca, mentre gli italiani diventavano sempre più poveri.
Alla fine l’opportunità é unica. Con una sola eccezione, in questo caso, per l’interesse e la fiducia data dagli italiani, ci si aspetta il cambiamento vero.
Tutti, noi compresi, si augurano possa accadere, perché se non dovesse succedere, loro lo sanno bene che difficilmente avranno altre occasioni.
Se invece sapranno giocarsi bene questa opportunità passeranno molti anni prima che il governo cambi di nuovo.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar