Un’ondata di maltempo, senza precedenti, che ha coinvolto un’area molto estesa del Giappone, sta provocando smottamenti e allagamenti improvvisi e come sempre accade in queste situazioni, la conta delle vittime rende ancora più reale la terribile situazione.
Si parla di almeno 100 morti e purtroppo il conto é drammaticamente destinato a salire perché i dispersi sono tantissimi.
I soccorsi stanno cercando di rispondere a tutte le segnalazioni di emergenza ma non riescono a seguirle tutte perché sono troppe e purtroppo in tanti devono attendere ore prima di essere aiutati.
Le regioni sono quelle del Kansai e del Kyushu.
La Daihatsu ha interrotto il lavoro sulle catene di montaggio di 4 stabilimenti. Stessa decisione presa dalla Mazda perché con l’interruzione anche delle comunicazioni ferroviarie semplicemente i dipendenti non sarebbero stati in grado di raggiungere le aziende.
Il Giappone sta faticando ad arginare la situazione e si attende supporto da altri Paesi perché il numero degli interventi é incalcolabile.
Intere aree sommerse dall’acqua, si parla di almeno 4.500 abitazioni. Mezzi di comunicazione e di trasporto portati via dalle inondazioni.
Servono cibo e acqua sia nel centri di accoglienza predisposti proprio per l’emergenza, che per coloro rimasti isolati a causa di questo disastro naturale.
Tutti confidano in un miglioramento del tempo, ma tutti sanno che prima che la situazione possa tornare alla normalità ci potrebbero volere mesi.

Leave a Reply

Skip to toolbar