Lo riportano nuovi studi di settore che hanno individuato alcune caratteristiche contenute nel caffé in grado di aiutarci a vivere più a lungo.
Assumere regolarmente caffé, senza esagerare, mantenendo un livello di continuità ai livelli normali, é associato ad una categoria di persone più longeve.
Una delle bevande più consumate al mondo, che sino a ieri ci preoccupava se assunta in grandi quantità, oggi invece alimenta la curiosità, se non proprio la speranza, che possa essere la nostra pillola del futuro, che potrebbe permetterci di vivere magari non proprio in eterno, ma di certo più a lungo.
Abbassa il rischio di diabete e di disturbi cardiovascolari e dunque ci inserisce in una lista speciale di persone che potrebbero vivere più a lungo rispetto alla media.
Uno studio ha esaminato ben 185 mila persone negli Stati Uniti, per oltre 16 anni. Al termine, la relazione che nessuno si aspettava: le persone che assumevano regolarmente caffé hanno registrato i casi minori di decesso o di rischio decesso. Coloro che arrivano ad assumere 4 tazze al giorno hanno registrato una percentuale del 18% in meno di possibilità di decesso.
Un secondo studio condotto in Europa ha coinvolto oltre 520 mila persone in 10 diversi Paesi per oltre 16 anni. Risultati pressoché identici. Le persone che assumono ragolarmente caffé allungano la propria vita.

I ricercatori hanno precisato che come per ogni cosa, l’importante é non abusarne, ma da oggi possiamo bere il caffé in maniera più rilassata pensando di poterne trarre persino dei benefici.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar