L’hanno tolta dai moduli per le richieste di matrimonio. Lo ha stabilito l’alta corte suprema che togliendo la voce “vergine” l’ha sostituita con quella “non sposata”.
La modifica entrerà in vigore entro pochi mesi ma da subito questa ha dato l’impressione di essere una grande vittoria per le donne in Bangladesh che venivano umiliate nel dover rispondere a questa assurda domanda.
Un passaggio epocale per un paese decisamente restio ai cambiamenti e ancora di più se riferiti alle donne.
Tutto era cominciato nel 2014 quando una serie di avvocati che sostenevano e difendevano i diritti per le donne avevano avanzato la richiesta alla corte suprema.
Ci sono voluti 5 anni ma alla fine la vittoria ha ripagato gli sforzi di tutti permettendo al paese di avviare un cambiamento che ci si augura possa essere solo l’inizio di una svolta ben più grande nel rispetto delle donne.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar