Google ha deciso da tempo di investire ingenti capitali nello sviluppo dell’intelligenza artificiale. E sino a qui non si tratterebbe di una grossa novità.
Ma il fatto che l’investimento e l’impiego delle proprie risorse sia diventato totale e prioritario non lascia scampo a nessun tipo di immaginazione.
I computer secondo Google devono imparare a fornire servizi su misura per l’utilizzatore finale che poi saremmo noi.


Dunque da subito sono stati presentati ben 5 apparecchi che dovrebbero e potrebbero rivoluzionare il nostro vivere quotidiano.

Vengono così presentati Pixel e Pixel XL, due smartphones di fascia alta con processore Snapdragon 821, che qualcuno considera gli smartphones con la migliore fotocamera di sempre per telefoni, con oltre 12,3 megapixels e stabilizzatore d’immagine.

Viene poi presentato Home, l’altoparlante intelligente simile a Echo di Amazon, che gestisce comandi vocali e offre la possibilità di dialogare con l’assistente virtuale e di ascoltare musica da Spotify.
Google ha deciso che gli smartphones, o gli altoparlanti da casa o ufficio devono migliorare la nostra vita diventando indispensabili strumenti quotidiani.
L’intelligenza artificiale cambierà le nostre vite e sembra che Google voglia accelerare i tempi di realizzo.
Sembra che all’improvviso questo sia il trend tecnologico più in voga di tutta la Silicon Valley.
L’intelligenza artificiale al servizio dell’uomo moderno.
No, non é futuro, é più che mai presente.

About The Author

Profile photo of Paolo Rizzi

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar