Trump ha deciso, gli Stati Uniti con effetto immediato fanno marcia indietro sugli accordi di Parigi per il clima.
Una decisione che nasce dalla necessità di rivalutare le aziende americane a discapito del futuro stesso degli americani. In effetti questa mossa faceva parte del programma di campagna elettorale, dunque alla fine Trump ha mantenuto la promessa fatta ai suoi elettori.
La decisione non é rinegoziabile ha aggiunto il Presidente francese Macron direttamente al Presidente americano. Una volta fuori non ci sono possibilità di adeguamento future.
L’America ha cominciato a costruire il suo muro. Ha cominciato a proteggere il suo Paese e gli americani chiudendosi al mondo intero. Rafforzando gli investimenti militari e tagliando quelli per il futuro legati al clima.
Oggi si protegge l’operato americano ad ogni costo ma nessuno si domanda cosa accadrebbe se tutti facessero in questo modo? L’America stessa vivrebbe di Zero esportazioni? Non resisterebbe un solo mese.
Dunque se all’alba di questo mondo globale dovessimo tutti fare come Trump, cosa succederebbe?

La strada intrapresa é molto ardua perché a protezione del popolo americano si costruiscono muri, si lasciano trattati sul clima dimostrando di non pensare al futuro dei propri figli, ma si possono concludere affari per la vendita di armi per bilioni di dollari con i Paesi Arabi? Non ci siamo, la situazione é poco chiara.
Tradotto, ti metto un muro per non farti entrare nel mio Paese ma ho bisogno che compri le mie armi.
Pensiamo alle auto elettriche per proteggere il nostro pianeta? Ma chi se ne frega, rafforziamo la produzione di auto a benzina americane, al clima penseremo quando il problema sarà sin troppo avanti.
Tutto questo e molto altro non quadra. Talvolta nella vita le decisioni migliori si prendono avendo l’umiltà di confrontarsi con le persone che possono saperne di più di noi, prima di esprimere un giudizio in merito.
L’America una volta era il miglior Paese al mondo. Oggi di certo sta per diventare il più fastidioso, irriverente e arrogante.
Vogliono avere il permesso di controllare la nostra persona almeno sino a 15 anni indietro nel tempo prima di farci entrare nel loro Paese? E se andassimo altrove e lasciassimo che i soldi del turismo finissero in altri Paesi? Nessuno ha intenzione di farlo e pochi mesi di gestione Trump non cancellano la nostra idea su di un Paese meraviglioso ed un popolo straordinario come quello americano. Ma l’esempio serve a comprendere la situazione.

Dunque per ripeterci, l’America vuole chiudersi ma ha bisogno di vendere fuori dalle sue mura per sopravvivere al mercato globale.
Questa mossa politica inevitabilmente spingerà l’Europa verso la Cina piuttosto che gli Stati Uniti e questo provocherà cambiamenti importanti su moltissimi fronti.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar