Sembra che non vi fossero alternative quando, in preda al panico, un’intera famiglia nell’entroterra di Genova si é letteralmente lanciata nel vuoto per sfuggire alle fiamme dell’incendio che ormai li aveva circondati.
Hanno calato prima il bimbo di 7 anni per poi lanciarsi anche i due genitori nel vuoto.
E’ accaduto nel centro di Casella, vicino a Genova. il quadro clinico é gravissimo anche se la più fortunata é stata la madre che nel cadere ha visto attutirsi la sua caduta dalle corde per stendere.
L’uomo invece é in gravi condizioni ed il bimbo in condizioni gravissime, quasi disperate.
Proprio la mamma aveva chiamato i vigili del fuoco poco prima.
Una volta sul posto i Vigili hanno trovato i corpi dei tre a terra e nel giro di pochissimi istanti anche i tetto dell’edificio é crollato e per poco non travolgeva proprio i vigili in soccorso.
Nessun altro é stato coinvolto nell’incendio. Un inquilino del primo piano non si trovava in casa al momento dell’incendio.
La coppia una volta imprigionata dalle fiamme ha provato a calarsi dall’abitazione avvolgendo il figlio in una coperta, ma mentre si stava calando il padre, Alessio Fraietta, 49 anni, ha dovuto lanciare il piccolo Giuseppe ai primi soccorritori accorsi sul posto. Nella caduta il bimbo ha subito un gravissimo trauma cranico. Il padre lanciandosi da oltre 5 metri ha riportato le fratture delle gambe e per quanto grave non é in pericolo di vita. La madre invece, Vincenza Sansone, 50 anni, é ricoverata in codice giallo.
Il fuoco sarebbe divampato dalla stufetta a legna della famiglia Fraietta.

About The Author

Profile photo of Veronica Vestri

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar