La conferenza stampa di questa mattina ha chiarito a tutti la situazione. Matthijs De Ligt per chi non lo avesse ancora capito non sente alcuna pressione.
Si é presentato al mondo quale nuovo acquisto della Juventus e lo ha fatto nelle vesti molto eleganti e distinte di un uomo che sembra avere almeno 15 anni in più di quelli che sono riportati sul passaporto e sul contratto milionario firmato con il club torinese.
Un uomo di 19 anni, che tra pochi giorni ne compirà 20, con un’esperienza sportiva che molti non accumulano in una carriera intera.
Le idee chiare, che non guastano mai. E’ a Torino per la filosofia di calcio di Sarri più che per la spinta di Cristiano Ronaldo che lo aveva invitato a venire a Torino.
E’ in Italia per imparare e mettersi a disposizione, non per fare la superstar, come il suo ingaggio invece farebbe pensare.
Alla fine dunque un campione fatto e finito.
Un ragazzo dalle capacità uniche nel fare il suo mestiere, uno di quelli che, si dice, abbiano un dono.
Ma forse quello che più stupisce sono le sue potenzialità, quei margini di miglioramento su cui tutti quanti giudichiamo un giocatore.
Lui, De Ligt ha già conquistato il tifoso bianconero e probabilmente non solo.
Rimane il campo, come ogni volta, a dover decidere tra il presente ed il passato di uno dei talenti più forti che il calcio abbia mai visto.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar