Register
A password will be e-mailed to you.

Dopo aver ottenuto il si da Palazzo Madama, oggi Giuseppe Conte chiede la fiducia anche alla Camera. La votazione ci sarà a partire dalle 17.45, la cosiddetta prima “chiama”, ma le linee guida sono ben definite e la votazione può solo confermare per numeri a favore il sì dato ieri.
Oggi nel suo discorso sono rientrate le infrastrutture, le scuole e il sud, non dimenticate ieri ma lasciate in secondo piano.
Oggi si parla di Europa preoccupata per la riapertura dell’Italia in direzione Russia e non per i mondiali di calcio.
Oggi si parla di conflitto di interessi e in questa direzione il dibattito in Italia non può essere semplice.
Si parla di banche pensando a dividere quelle di credito da quelle di investimento.
Si parla di reddito di cittadinanza come un sostegno per il reinserimento nel lavoro e non come misura assistenziale.
La Flat Tax e la giustizia dove tutti i cittadini dovrebbero potersi difendere allo stesso modo, mentre sappiamo che non é affatto così.
Quando viene menzionato il conflitto di interesse, in sala si sentono alcuni mormorii ai quali il presidente Conte replica “Voi che protestate é evidente che avete i vostri conflitti di interesse”.
Ed ecco il boato improvviso con le repliche indispettite di Delrio, Scalfarotto, Fiano e molti altri.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar