Register
A password will be e-mailed to you.

Così non vale direbbero in molti. Scoperto l’inganno, svelato il segreto, adesso chiudete la porta da un giorno all’altro e sparite dalla circolazione?
A seguito dello scandalo sull’uso dei dati degli utenti di Facebook, Cambridge Analytica si arrende e lo fa tra la fuga di clienti e le spese legali a cui dice di non poter far fronte.
Ma lo fa anche da un giorno all’altro perché già da oggi non troverete nessuno in ufficio, o almeno nessuno di quelli che contavano qualcosa.
Come mai tutto di fretta? Non si possono più sostenere i costi? Si chiede ai dipendenti di restituire immediatamente i computers e gli smartphones aziendali…? Cosa é realmente successo?
Perché il dubbio della contaminazione alle elezioni USA rimane e forse sarebbe opportuno approfondire la cosa invece di farla sparire.
I dirigenti hanno passato le ultime settimane a rispondere a quelle che amavano definire “accuse infondate”.
Ma trattando di un argomento tanto importante, non sarebbe opportuno approfondire?
Oppure la forza di Facebook ha superato Wall Street e la Casa Bianca?
Dal 17 marzo, quando é esploso lo scandalo Cambridge Analytica ad oggi é passato giusto il tempo per insabbiare. All’improvviso da un giorno all’altro spariscono dal sistema solare.
Negli anni 80 e 90 si usavano le distruggidocumenti per far sparire fogli compromettenti, adesso basta accedere ai servers e cancellare o meglio ancora fisicamente far distruggere tutti i servers, giusto il tempo che serviva dunque.
Hanno rubato i dati di milioni di persone tra cui anche molti italiani ed oggi quei dati dove finiranno?
No, non raccontateci la favola del cestino, perché non ci crede nessuno. Saranno già stati rivenduti a qualcuno che ne possa nuovamente far uso.
Troppo facile così.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar