Emilio Fede é stato condannato a 3 anni e mezzo di reclusione ed il risarcimento di 1,1 milioni di euro. Fede, l’icona dell’anti giornalismo, l’emblema dell’irrazionale. Esempio evidente delle lacune enormi dell’albo di categoria. Quanto di peggio il giornalismo televisimo abbia mai prodotto nel nostro Paese. Con il TG di Rete 4 é entrato per parecchi anni nelle case degli italiani con campagne elettorali che non hanno mai smesso di andare in onda.
Il racconto dell’Italia irreale per voce dell’incompetenza giornalistica più totale.
Buonanotte direttore. Visionario di un’Italia che solo lei poteva vedere per quanto ha cercato di farla entrare anche nella mente di molti italiani.
Buonanotte disturbatore delle quiete pubblica con le sue fandonie. Il giornalismo che lei ha raccontato non esiste più da molti anni e solo alcuni in Italia continuano a chiamarlo giornalismo.
Buonanotte direttore, oggi le hanno staccato la corrente, non la sente più nessuno e per quanto il suo mestiere possa essere passione e dedizione non ricordo direttore, non me ne voglia per questo, uno solo, non dico due o tre, uno solo dei dei suoi pezzi, questo rende il mestiere giornalistico amaro.
Buonanotte Emilio Fede, ci perdoni se smettiamo di chiamrla direttore.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar