Register
A password will be e-mailed to you.

Abbiamo provato a verificare la notizia e sino all’ultimo ci siamo detti che si trattava di una bufala, di un’esagerazione messa in piedi da qualche anti-Trump dell’ultimo minuto.
Purtroppo così non é stato. Sono state invece confermate le indiscrezioni secondo le quali la scorsa settimana la stampa fosse stata allertata di quanto stava accadendo al confine americano.
La notizia che ha fatto rabbrividire ed ha fatto il giro del mondo é che i figli dei migranti che si presentavano al confine americano venivano separati dalle loro famiglie, dai loro genitori.
Questo di per sé é quanto di più squallido si possa fare nella gestione della situazione immigrazione.
Ma se poi arrivano notizie, confermate anche dalle immagini attraverso le quali si vedono bambini isolati dai loro genitori e messi in gabbia… allora non possiamo accettarlo.
Ma cosa stiamo diventando? Sembra di vivere uno di quei films in cui si chiudono i confini e si costruiscono muri, dopo che per anni abbiamo provato ad abbatterli isolando i poveri, i migrandi, i disgraziali e chiudendoli in gabbie come animali, oppure in quartieri contaminati creati apposta per loro.
I bambini messi all’interno di recinzioni, senza possibilità di uscirne e staccati dalle famiglie é quanto di più tremendo le agenzie di stampa possano battere oggi.
Qualcuno deve intervenire, probabilmente questa volta non si é passato solo il limite di un confine ma anche il limite di una decenza umana che all’attuale amministrazione americana manca evidentemente.
Qualcuno deve poter intervenire per ridare a questi bambini la dignità e la libertà che meritano quale diritto di ogni essere vivente.
Devono poter essere ricongiunti ai loro genitori quanto prima ed eventualmente vivere insieme a loro il disagio, peraltro già pesantissimo, della tragedia di essere un migrante.
Umiliare queste persone e i loro figli sino a questo punto non serve a nulla, non é umanamente accettabile.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar