Register
A password will be e-mailed to you.

Almeno é quanto dichiarato dal presidente Trump durante l’incontro con il corpo dei Marines a San Diego lo scorso 13 marzo.
“Così come per l’acqua ed il cielo perché non dovremmo avere anche una forza speciale per lo spazio?” si é chiesto il presidente.
A quanto sembra dalle indiscrezioni si tratta di molto di più di un’idea. Vista la posizione dominante e privilegiata ed i progressi fatti in materia di voli in orbita terrestre, non restano dubbi.
Il Pentagono non sta pensando dunque ad una forza spaziale, ma ci sta già lavorando sopra.

Nell’immagine il modello X-37B che dopo 674 ha terminato il suo volo orbitale di test attorno alla terra.

Così, dopo la Cina ed i suoi investimenti spaziali, adesso anche gli Stati Uniti hanno deciso di puntare tanto sullo spazio, seguiti a ruota dai nuovi programmi spaziali russi che non vogliono saperne di restare indietro.
In definitiva la nuova Guerra Fredda potrebbe combattersi nello spazio e non più su suolo terrestre.
Tutti che mandano avanti l’idea di un’esplorazione spaziale che possa contribuire a migliorare le nostre vite in futuro, ma tutti che anche si preoccupano di difendersi al meglio gli uni dagli altri proprio sfruttando lo spazio.
Perché se si desidera esplorare e lo si desidera fare per il bene dell’umanità non ha senso togliere i finanziamenti alla ISS e metterli in una forza speciale spaziale che sembra tanto un altro corpo militare.
In molti vorremmo vedere gli scienziati nello spazio e non i militari.

 

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar