Alla fine i fermati sono 8, di cui 6 minorenni. L’accusa pesantissima, tortura e sequestro.
Si sono divertiti condividendo persino i video attraverso varie chat online, in cui si vantavano di quello che facevano e di come lo facevano.
Antonio Cosimo Stano aveva 66 anni ed é morto per mano di una baby gang che ha voluto solo divertirsi torturando una persona.
Terminate le indagini condotte dalla polizia di Taranto, i decreti di fermo sono stati emessi dal procuratore della Repubblica Carlo Maria Capristo.
In tutto gli indagati sono 14. Tutti scoperti grazie alla chat che hanno condiviso con le immagini delle incursioni a casa del malcapitato in via San Gregorio Magno a Manduria.
La polizia era giunta sul posto in seguito ad una chiamata dei vicini di casa di Stano che nonostante le precarie condizioni aveva rifiutato il ricovero da subito.
Venne però ricoverato il giorno seguente e il 23 aprile ne é stato dichiarato il decesso.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar