Alle 15.30 puntualissimi hanno cominciato a parlare Conte e Marotta per la conferenza stampa di inizio stagione. E’ vero, se qualcuno avesse chiuso gli occhi qualche anno fa e li avesse riaperti oggi si faticava a immaginare questi due volti legati per anni alla Juventus, oggi parlare per difendere gli interessi dell’Inter. Ma questo é lo sport moderno, questo é il calcio aziendale dei nostri giorni, fatto di azioni e bilanci come mai prima d’ora.
Si dice che per avere successo serva avere una capacità non proprio comune che si chiama mentalità.
Ovviamente mantenendo un livello altissimo di preparazione fisica, di condizione e di gestione delle proprie prestazioni.
Ma senza il primo fattore, non si va da nessuna parte.
Ecco cos’é Antonio Conte tradotto al massimo, un fattore mentale unico al mondo nell’ambito calcistico ed in termini di allenatori.
In pochi sono come lui e sotto certi aspetti nessuno potrebbe essere meglio.
Ecco perché l’Inter si é portata a casa uno dei migliori 5 allenatori al mondo.
La conferenza di oggi lo ha dimostrato, semmai ve ne fosse bisogno di metterlo in discussione. Conte sa bene quale direzione prendere e l’ha già presa, caricandosi sulle spalle solo quelli che per lui potranno davvero servire alla causa e lasciando a casa coloro che vedono troppo spesso l’idea di squadra come un concetto astratto di likes e comments e meno, molto meno come un’idea di gruppo.
Questo é Antonio Conte come abbiamo imparato a conoscerlo da qualche anno. Proprio quel personaggio di cui avevamo bisogno, quel personaggio di cui il calcio italiano potrà goderne finalmente.
Conte é pronto, con le sue motivazioni, con la sua mentalità vincente, l’Inter in soli 30 giorni dalla firma ha già capito come e cosa fare per seguire il proprio tecnico.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar