Amazon é diventato a tutti gli effetti un operatore postale. Il colosso statunitense é stato spinto a fare domanda e ad esserne iscritto proprio dalla stessa Agcom, l’Autorità garante per le comunicazioni dopo che la stessa aveva notificato ad Amazon una multa da 300 mila euro proprio pochi mesi fa, per attività abusiva postale di consegna pacchi.
Da quel momento sono state seguite le procedure necessarie e oggi é arrivato l’ok del garante.
Dunque a tutti gli effetti adesso Amazon é anche un operatore postale sul nostro territorio.
Considerando che sta preparando una sua flotta di furgoni ed auto per la consegna dei pacchi, saltando via i corrieri classici, ora questa autorizzazione potrebbe aprire nuove impensabili ed illimitate prospettive.
Sono mesi che Amazon sta cominciando a consegnare senza corrieri come BRT o UPS o SDA.
Adesso con l’autorizzazione del garante potrebbe aumentare di molto il suo operato in termini di consegna sino ad arrivare a non usare più alcun corriere.
A quel punto però, dicono i più informati che sarebbe una questione di tempo per definire un servizio di consegna pacchi e non solo che potrebbe a livello nazionale scalzare molti degli attuali operatori.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar