Lo riportano gli ultimi dati. Allarmanti sarebbero gli stessi dati in proiezione futura. Drammaticamente reali se nel contesto attuale, in tempo reale.
Oltre cinque milioni di italiani non arrivano a fine mese, non hanno da mangiare abbastanza e non hanno di certo voglia e tempo di pensare a curarsi.
I più colpiti gli over 50, ma altrettando drammatico il dato relativo ai giovani in forte aumento.
Un numero impressionante di pensionati fatica a stenti a sopravvivere.
Queste persone non vivono la vita che meriterebbero, per diritto, di vivere. Un Paese civile che si rispetti non dovrebbe permetterlo.
Qualcuno ha ipotizzato un reddito di cittadinanza. Chiamatelo come volete, ma non si possono svincolare decine di milioni di euro in una notte per Alitalia o per le banche venete sapendo che stiamo mandando a vivere per strada un’infinità di persone e che per loro non si svincola nemmeno un euro.
E’ un normale flusso dell’economia moderna. In periodi di crisi, i ricchi diventano sempre più ricchi mentre i poveri sempre più poveri ed il salto tra le due categorie diventa incolmabile oltre che ad essere cancellato.
La situazione non é grave, é ormai drammatica.
Si potrebbe risolvere la situazione con un intervento immediato mirato per le categorie in difficoltà. Si potrebbe farlo in pochissimo tempo.
Non possiamo politicamente fare finta che aiutiamo i migranti in mare e lasciamo morire i pensionati di stenti nelle loro case o peggio ancora nelle piazze.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar