L’investigazione era partita da cifre ben più limitate e riferita a soli due marchi automobilistici. Oggi invece viene estesa a Toyota, Honda, Kia, Fiat Chrysler, Hyundai e Mitsubishi.
Sembra che su questi modelli debba essere ricontrollato l’airbag che potrebbe non aprirsi in caso di incidente.
Impossibile ipotizzare di richiamare tutte queste vetture per un controllo ed una sostituzione, ma l’idea é quella di portare a termine l’investigazione per obbligare, nel caso i fatti fossero confermati, le aziende a richiamare un gran numero di veicoli e spingere i proprietari ad effettuare un controllo.
Nella fattispecie ci si riferisce a vetture vendute tra il 2010 ed il 2019 e per il momento l’investigazione riguarda solo il mercato americano, ma qualora dovesse proseguire potrebbe costringere altri Paesi ad effettuare controlli mirati.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar